Impostazioni Chrome da modificare? Ecco alcune riflessioni su cosa andrebbe modificato.

Google Chrome è indubbiamente il browser più utilizzato al Mondo, ha superato a livello globale il 60% di quota mercato sorpassando di gran lunga i suoi principali rivali (Internet Explorer 9,8% e Firefox 15%).

Per questa ragione l’azienda di Mountain View sta introducendo tantissime impostazioni diverse. In questo modo tutti gli utenti potranno customizzare la loro esperienza.

Vediamo alcune impostazioni di Google Chrome da considerare e modificare, poiché determinanti per quel che riguarda l’utilizzo quotidiano della piattaforma.

  • Includere tutte le impostazioni in un solo pannello;
  • Disattivare le notifiche dei siti per una navigazione più scorrevole;
  • Evitare il blocco degli annunci per la stessa ragione;
  • Personalizzare i caratteri e le dimensioni delle parole;
  • Rivedere le password e personalizzare le tue pagine di avvio;
  • Altri punti chiave sono l’invio di una richiesta di non tracciamento, l’accesso a microfono e fotocamera, l’invio di segnalazioni a Google e il ripristino di Chrome alle impostazioni predefinite.

Nell’ultima release, la numero 83, Chrome ha scelto invece di concentrarsi maggiormente sulla privacy e sulla sicurezza degli utenti, aggiungendo dunque dei dettagli molto importanti da questo punto di vista.

In primo luogo ha semplificato alcune funzioni, come nel caso della gestione dei cookies, ora molto più user friendly rispetto alle precedenti versioni del navigatore. In secondo luogo, adesso è più semplice gestire anche le varie impostazioni sulle autorizzazioni concesse ai siti e alle applicazioni avviate tramite il browser, come l’accesso al microfono o alla fotocamera.

ARTICOLI CORRELATI:

Come difendersi dalle truffe che girano attorno alle criptovalute

0 Shares:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.