Ecco il significato delle icone 3G, H+, LTE. Sempre più spesso facciamo uso, sui nostri smartphone, della cosiddetta connessione dati. La connessione dati ci è fornita da un piano tariffario del nostro operatore per connetterci a internet. È fondamentale quando usciamo da casa e non abbiamo più una copertura Wi-Fi perché siamo lontani dal router.

Ecco il significato delle icone (3G) (H+) (LTE)

SIMBOLI

Quando la connessione dati è attiva si possono vedere i simboli sulla barra di stato. La barra di stato è la striscia più in alto sul display dello smartphone (che contiene l’orario, batteria, segnale ecc). Ogni tanto questi simboli cambiano nel tempo. Per esempio ecco che compare un’H+, che poi muta in LTE, per poi cambiare ancora in H.

GENERAZIONI

Oggi esistono tre grandi famiglie di connessioni, chiamate “generazioni”: esse sono il 2G (seconda generazione), il 3G (terza generazione) e il 4G (quarta generazione). Sugli smartphone attuali tutte e tre sono disponibili, ma esistono dispositivi, più vecchiotti, che sono capaci di connettersi solo fino al 3G o addirittura solo in 2G.
In generale: il 2G è lento e consuma poco, il 3G è un po’ più veloce, il 4G è il più veloce.

2G, 3G, 4G

Con il 2G si usa la connessione dati coi seguenti protocolli:GSM, GPRS, EDGE.
Col 3G, invece, si può usare la connessione dati coi protocolli UMTS; HSPA; HSPA+.
Infine, il 4G consente di utilizzare la connessione dati coi seguenti protocolli: LTE (che non è un vero 4G, ma piuttosto un 3G potenziato); LTE+ (o LTE Advanced).

PERCHÉ CAMBIANO

I simboli vi informano con quale velocità lo smartphone si sta connettendo a internet. Il fatto che i simboli cambino dipende dal fatto che, per impostazione predefinita, lo smartphone cercherà di connettersi alla rete più veloce disponibile in quella zona e in quel momento

ARTICOLI CORRELATI:

Pegasus, anche Macron trai i presunti spiati

0 Shares: