Apple e il nuovo algoritmo anti-pedopornografia. Il contrasto alla pedopornografia negli Usa passa anche da Apple.
Lo scorso giovedì, la Apple ha annunciato una novità presente nel prossimo aggiornamento. La notizia in questione ha fatto tremare centinaia di migliaia di utenti. Con le prossime versioni di iOS sarà presente un nuovo algoritmo. Un nuovo algoritmo a prova di pedofili. Sarà infatti in grado di identificare e segnalare alle autorità competenti le immagini pedopornografiche presenti all’interno dei dispositivi venduti negli Stati Uniti.

Apple e il nuovo algoritmo anti-pedopornografia
foto IPP/imago/Mario Aurich Cupertino – california 05-03-2017 quasi ultimati i lavori per la realizzazione dell’ Apple Campus 2, nuova sede della apple, soprannominata l’astronave

LOTTA ALLA PEDOFILIA

Questo meccanismo, che già da tempo è stato studiato dalle agenzie investigative americane, avrà il compito di scannerizzare tutte le foto caricate dagli utenti della mela su iCloud e tramite un paragone con il database di materiale pedopornografico del governo statunitense identificherà chi sarà in possesso di tali contenuti.

SEGNALAZIONE IMMEDIATA ALLE AUTORITA’

Le foto verranno lette dall’algoritmo come stringhe di testo criptate e, ovviamente, gli utenti non potranno avere accesso al proprio database delle stringhe. Le immagini incriminate che risultano simili a quelle del database verranno etichettate, superato un certo numero di etichette le immagini verranno visionate manualmente e se dovesse confermarsi la presenza di immagini pedopornografiche l’account verrebbe sospeso con conseguente segnalazione al NCMEC (Centro Nazionale per i bambini scomparsi e sfruttati).

NON SOLO SU APPLE

Non sarà comunque una mossa presente solo nei dispositivi Apple. Infatti, molti Stati stanno chiedendo a tutte le aziende simili di attuare un comportamento del genere. E’ in aumento il numero di utenti che pagano per ricevere materiale pedopornografico nel web.

WHATSAPP CRITICA

Whatsapp ha commentato la decisione di Apple definendola inappropriata. Per l’app di messaggistica intaccherebbe la privacy degli utenti. Infatti, tutte le foto degli utenti verrebbero scansionate e schedate. In questo modo, limiterebbe le possibilità degli stessi utenti di segnalare questi contenuti. Da sottolineare che secondo la Apple la privacy degli utenti resterebbe intatta grazie alla creazione delle stringhe di testo criptate.

ARTICOLI CORRELATI:

TikTok lancia le Stories

0 Shares: