Boom del fintech in pandemia. Scopriamo i trend futuri. Ecco le tendenze dei prossimi anni per investire e cercare lavoro grazie al fintech.
Nonostante la drammatica crisi economica innescata dalla pandemia, c’è un settore che è cresciuto, anche più di altri. E’ la finanza digitale.

FINTECH E COVID 19

Nonostante la crisi economica e la pandemia, ci sono settori che nel 2021 hanno registrato boom imponenti. E’ utile capire le ragioni anche per orientarsi rispetto agli scenari futuri, sia lato investimenti che lato occupazione.

FUTURO DELLA FINANZA SEMPRE PIU’ DIGITALE

Il futuro della finanza ha sicuramente un DNA digital. Le novità introdotte dalla rivoluzione dei servizi finanziari rappresentano una svolta epocale. Il vero motore di questa rivoluzione è rappresentato dalle startup e dalle PMI innovative. Esse offrono servizi avveniristici e svolgono ormai un ruolo centrale nella digitalizzazione del mercato finanziario.

REVOLUT

Un esempio importante è Revolut. L’azienda in questione, in Italia, in un anno, ha visto quintuplicare la propria base di utenti. E’ cresciuta dai 100 mila dell’estate 2019 ai 500 mila clienti di oggi. Il Fintech italiano mostra eterogeneità e piccole dimensioni, ma anche un fortissimo potenziale di crescita. Gli italiani sono ancorati alle vecchie abitudini rispetto agli altri cittadini UE. Però stanno prendendo sempre più confidenza col fintech.

VANTAGGIO PER IL PAESE

L’intero sistema economico nazionale ha tutto da guadagnare dallo sviluppo di questo settore. A partire dalle PMI fino alle grandi aziende. I settori dove il fintech aumenterà di molto vanno dall’Open Banking all’e-commerce. Inoltre sempre più investitori retail si dirigono verso il mondo del trading.

STATISTICHE ANSA

Secondo dati ANSA, il 95% delle aziende Fintech in Italia ha continuato ad operare anche durante il lockdown. Inoltre, il 20% dichiarato di aver avuto una accelerazione. Numeri che fanno ben sperare per quanto riguarda il presente e il futuro di questo settore.

ARTICOLI CORRELATI:

IKEA si lancia nella produzione di corrente elettrica

0 Shares: