Come gestire la cache dell’iPhone per andare più veloce.
Un po’ di pulizie stagionali fanno bene e possono restituire lo sprint allo smartphone. Senza bisogno di cambiarlo.

CAMBIARE SMARTPHONE

Quando arriva il momento di cambiare il telefonino? Di solito quando la batteria non regge più oppure quando diventa troppo lento. Per il primo problema si può fare poco,mentre per il secondo esistono varie soluzioni. Quella più comune è svuotare le cache dei browser.

COSA È LA CACHE

Cos’è la cache di un browser? È un insieme di informazioni che vengono scaricate dai siti (dai cookie alle immagini, sino al testo, ma anche parti di codice). Queste vengono salvate nella memoria del telefonino. Infatti consentono di vedere una pagina Web anche quando non c’è connessione a Internet o comunque per rendere più veloce la navigazione. Inoltre il browser verifica se ci sono stati cambiamenti sul server e, in caso negativo, mostra il contenuto sullo smartphone anziché scaricare la pagina di nuovo.

PROCESSO AUTOMATICO

Il processo è completamente automatico e non può essere gestito da noi. Noi, però, possiamo fare pulizia, perché i dati che si accumulano nella cache, oltre a occupare spazio, diventano lentamente non più attuali o in alcuni casi si deteriorano, perché si mescolano con quelli più recenti, scaricati via via dalla Rete. Se ce ne sono troppi, meglio ripartire da zero: il telefono impiegherà molto meno tempo a scaricare tutto di nuovo ed è subito più veloce.

QUESTIONE PASSWORD

Svuotando la cache di Safari si perdono le informazioni salvate localmente. Ad esempio i cookie con le preferenze di un sito. Però non le password, che vengono solitamente salvate sul Portachiavi. Inoltre sempre su Safari, la cancellazione di cronologia, cookie e dati di navigazione non comporta la modifica delle informazioni di riempimento automatico.

ARTICOLI CORRELATI:

iPhone 13: novità su batteria, fotocamera e 5G

0 Shares: