Lo smartphone aumenta i rischi di tumore di tumore al cervello: come prevenire?

Secondo uno studio dell’Università di Berkeley, i telefonini ed altri device tecnologici sarebbero una potenziale causa tumorale. Infatti, nasconderebbero gravi rischi per la salute (come i tumori) di chi li adopera in maniera costante durante l’arco della propria giornata.

A giudicare dalle cifre shock ricavate dagli scienziati, esisterebbero però delle soglie da tenere a mente. Questi limiti sono quelli entro cui arginare i danni e contenere le possibili conseguenze nocive.

La ricerca punta il dito contro le emissioni di radiazioni da parte dei dispositivi incriminati. Attenziona anche la loro relazione con lo sviluppo di masse tumorali al cervello. Lo studio californiano ha smentito anche quanto affermato alcuni anni fa dall’AIRC che aveva pensato ad un nesso forte tra le due componenti negando però che vi fossero le prove necessarie a simile affermazione.

Lo smartphone aumenta i rischi di tumore

PROBABILITA’ DI AMMALARSI

Ecco come sono giunti a una conclusione i ricercatori californiani. Gli scienziati hanno analizzato attentamente i dati raccolti da ben 46 studi differenti realizzati in tutto il mondo. Passandoli attentamente sotto la lente di ingrandimento, si è visto che lo smartphone aumenta i rischi di tumore del 60 per cento.
La soglia critica è di mille ore. Vale a dire circa 17 minuti al giorno per 10 anni.

Inoltre, protrarre questa pessima abitudine per oltre dieci anni aumenterebbe vertiginosamente il rischio stesso sino a raddoppiarlo. Così ha affermato Joel Moscowitz, direttore del “Center for Family and Community Health” (dipartimento dell’Università di Berkeley), il quale ha condotto la ricerca con la sapiente collaborazione del National Cancer Center della Corea e la Seoul National University.

Purtroppo, il cellulare è ormai uno strumento indispensabile e ciò che possiamo fare è imparare ad usarlo con giudizio ed in maniera attenta

ARTICOLI CORRELATI:

L’iPhone 14 in arrivo con una super novità
0 Shares: