Pegasus: il software per spiare politici e giornalisti. È un programma sviluppato dalla società israeliana NSO Group ed è stato usato in modo illegale da diversi governi. In UE il governo ungherese di Orban ne avrebbe fatto uso. Tra gli obiettivi ci sono 37 persone legate al giornalista ucciso Jamal Khashoggi e la direttrice dell’FT. Pegasus permette all’esercito ed all’intelligence israeliano di spiare terroristi e criminali. Diversi governi in tutto il mondo l’hanno usato per spiare migliaia di giornalisti, attivisti per i diritti umani, politici, autorità religiose, avvocati.

Pegasus il software per spiare

SPIONAGGIO MONDIALE

Tra i governi che avrebbero utilizzato il programma ci sarebbe, secondo il «Guardian», quello dell’Ungheria, guidato da Viktor Orban. Gli altri governi accusati di aver usato il software in modo illegale sono quelli di Azerbaigian, Bahrain, Kazakistan, Messico, Marocco, Ruanda, Arabia Saudita, India ed Emirati arabi uniti.

TELEFONI SPIATI

Nella sola Europa i servizi segreti hanno spiato oltre mille cellulari grazie a questo software. L’intelligence internazionale ha spiato i numeri di telefono sparsi in 45 Paesi del mondo.
Secondo il «Guardian» ci sono centinaia tra uomini d’affari, autorità religiose, accademici, sindacalisti, ministri, funzionari governativi, capi di Stato e di Governo.

GIORNALISTI

Nel mirino ci sono più di 180 giornalisti del «Financial Times», «Cnn», «New York Times», «France 24», l’«Economist», «Al Jazeera», «Mediapart», «El Pais», «Bloomberg».

COME FUNZIONA

Pegasus consente di controllare ogni tipo di informazioni (messaggi, fotografie, e-mail). Il programma permette anche di attivare a distanza dei microfoni così come di leggere i messaggi di app criptate, come WhatsApp, Telegram e Signal. Ma anche di controllare la posizione del cellulare in tempo reale.

NSO

La società israeliana NSO sostiene dopo aver venduto il software ai governi, non ne ha più il controllo operativo, né l’accesso ai dati. Inoltre, l’azienda sostiene di vendere il proprio software solo a Paesi accuratamente selezionati e rispettosi dei diritti umani.

ARTICOLI CORRELATI:

Whatsapp e le app di messaggistica nel mirino dei truffatori
0 Shares: